Panoramica

Completiamo lo scalo merci – Giugno 2011

Continuiamo, anche se a rilento, i lavori sul plastico.
Gli ultimi interventi effettuati sono il completamento modellistico dello scalo merci e lo spostamento della rimessa nella parte opposta della stazione.
Qui documentiamo i lavori effettuati sullo scalo.

Il primo intervento da effettuare è la verniciatura di traversine e funghi, per il quale ci siamo dotati di attrezzi auto-costruiti, un rullo in ottone e spugna per la verniciatura delle traversine ed una spazzolina rotante con dosatore (una comune siringa)

Rullo per traversine
Rullo per traversine
Spazzola per funghi rotaie
Spazzola per funghi rotaie
Verniciatura funghi
Verniciatura funghi

Dopo aver posizionato la base per l’edificio e la strada di accesso e la scarpata realizzata fuori opera (clicca qui per il tutorial), abbiamo posizionato ed incollato gli edifici.

Incollaggio magazzino
Incollaggio magazzino

Il posizionamento richiede l’uso della livella, in quanto i moduli non spianano perfettamente.

L’edificio dello scalo ha richiesto l’inserimento di spessori sotto la base per il perfetto livellamento.

Controllo livellamento
Controllo livellamento

Meglio è andata con la torre dell’acqua, che ha trovato collocazione senza interventi aggiuntivi.

Incollaggio torre dell'acqua
Incollaggio torre dell’acqua

Si prepara anche il fondo stradale del piazzale e dell’accesso allo scalo, utilizzando gesso livellato con spatola e carteggiato ad essiccazione avvenuta.

Piazzale magazzino
Piazzale magazzino

Abbiamo deciso di realizzare gli attraversamenti in forex, incidendo direttamente la controrotaia sul materiale. Successivamente si incolla sui pezzi sabbia marina finissima.

Attraversamenti in forex
Attraversamenti in forex

Procediamo con i sezionamenti che serviranno alle sezioni di blocco automatico, tagliando una rotaia per binario e saldando i fili di alimentazione che collegheremo più avanti ai moduli di retroazione.

Sezionamenti rotaie
Sezionamenti rotaie

Sistemiamo i macachi nei pressi dei deviatoi e procediamo con la sistemazione del ballast della massicciata, Il pietrisco utilizzato è Woodland Scenics avana chiaro con qualche chiazza di marrone scuro. A fissaggio ultimato una lieve sporcatura con polveri.

Sul terreno applichiamo un velo di sabbia finissima, colorata con aerografo in bianco sporco.

Aggiungiamo cespugli Polak cespugli auto-costruiti, fiocchi vari, una fila di abeti e cespugli Model Scenes, ginestre auto-costruite e anche qualche felce al taglio laser Noch.

Ballast e massicciata
Ballast e massicciata

Posizioniamo poi un escavatore Volvo, i carri Vfcc (TTm kit), rotaie, un albero auto-ostruito, i paraurti ed un cancello FS a due battenti in fotoincisione.
Ed ora alcuni dettagli….

Escavatore e carri
Escavatore e carri
Escavatore e carri
Escavatore e carri
Panoramica
Panoramica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *