Bosco completato

Dicembre 2011 – La linea di parata

Dopo la sosta forzosa imposta dalla fiera di Novegro e tutto quello che normalmente una manifestazione del genere si tira dietro, possiamo finalmente riprendere i lavori sul plastico.
Gli interventi effettuati riguardano la sostituzione in stazione del deviatoio doppio inglese con un deviatoio semplice, l’installazione dei decoder e dei servo per alcuni deviatoi, al fine di testare in maniera puntuale il funzionamento del plastico in automatico con TrainController e il completamento paesaggistico della linea di parata.


Nello schema originale del piano di stazione era stato posizionato un deviatoio doppio inglese che dava accesso ad un tronchino sulla parte sinistra della stazione. Tale tronchino, troppo corto per essere realistico, deve essere eliminato per posizionare al suo posto un deviatoio semplice.

Sostituzione deviatoio
Sostituzione deviatoio


Costruiamo quindi un deviatoio con la tecnica descritta qui;  lo stesso si posiziona agevolmente, visto che la geometria è essenzialmente identica; facciamo quindi tutti i test del caso.

Sostituzione deviatoio
Sostituzione deviatoio

E’ ora di digitalizzare l’impianto e si comincia dai deviatoi. Ci procuriamo decoder DCC per servo e motori elettromagnetici. Installiamo i servo nei deviatoi principali a vista e colleghiamo i motori roco elettromagnetici all’apposita scheda. In totale piazziamo 3 schede e motorizziamo 9 deviatoi. Siamo in grado, a questo punto, di testare le schede con l’automatismo implementato con TrainController.
Tratteremo prossimamente l’argomento in apposito articolo.

Installazione servo
Installazione servo

Diamo inizio al completamento scenografico della linea di parata. Il portale della galleria sul lato destro è realizzato, come al solito, in forex, mentre la parte interna è realizzata in polistirolo rivestito in gesso e scolpito.

Portale destra linea di parata
Portale destra linea di parata

Per compensare la ripidità della scarpata che unisce il piano di stazione a quello della linea di parata, costruiamo dei muri di contenimento e delle nicchie di spinta, utilizzando forex e lastrine in resina Krea. Uniamo il portale ed il muro di contenimento con un blocco di polistirolo sagomato, sul quale incidiamo il profilo di un costone di roccia.

Muri di contenimento
Muri di contenimento

Passiamo quindi alla verniciatura con aerografo utilizzando acrilici grigio chiarissimo, sabbia e marrone. Il mattonato della cornice dei muri di spinta ad arco è verniciato con pennello a secco. Le fughe sono verniciate con marrone scuro diluitissimo.

Verniciatura dei muri
Verniciatura dei muri

La parte interna del portale è verniciata in marrone scuro e nero, sempre con aerografo. Una leggera sporcatura è applicata anche alla parte bassa del portale. Il tutto viene completato con un weathering leggero con terre e polveri Tamyia.

Verniciatura dei muri
Verniciatura dei muri

Installiamo il manufatto in opera e realizziamo il riempimento con polistirolo sagomato. Rivestiamo le giunzioni con carta paglia e vinavil e rivestiamo il terreno così preparato con gesso.

Posa in opera
Posa in opera

Prepariamo il fondo che accoglierà il bosco. Dopo la verniciatura del gesso con marrone chiaro, incolliamo l’erba in fibre ed un substrato di fogliame realizzato con vere foglie tritate, essiccate al forno e setacciate per ottenere le diverse dimensioni necessarie. Applichiamo poi piccoli cespugli realizzati con Teloxis verniciata in marrone su cui incolliamo fogliame Busch in spugna e Noch in foglie. Per il fissaggio del substrato, del pietrisco e della sabbia fine della scarpata e della massicciata dei binari utilizziamo Latex diluito al 40% con acqua.

Preparazione del fondo e vegetazione
Preparazione del fondo e vegetazione

Realizziamo quindi  10 alberi con filo di rame intrecciato e saldato.
Sgrassiamo i fusti ottenuti con solvente nitro ed applichiamo sui tronchi e sui rami principali carta scottex incollata con colla vinilica .

Fusti alberi
Fusti alberi

Applichiamo una mano di fondo Tamyia e verniciamo i fusti ad aerografo con grigio e marrone, quindi rifiniamo con pennello a secco

Fusti alberi
Fusti alberi

Applichiamo il fogliame Bush in spugna e Noch in foglia con colla spray. Gli alberi sono pronti per essere piantati.

Applicazione fogliame
Applicazione fogliame

Ed ecco il bosco parzialmente completato inserito armonicamente nella scena. Per rendere il tutto omogeneo, visto che la prima parte della linea di parata è stata realizzata da più di un anno, sostituiamo completamente la massicciata.

Bosco completato
Bosco completato

Nel dettaglio della foto gli alberi si armonizzano ottimamente con il sottobosco. Lasciamo anche bene in vista qualche tronco per permettere di notare il dettaglio delle cortecce.

Dettaglio bosco
Dettaglio bosco

Qua e là qualche cespuglio secco, unitamente a qualche felce al taglio laser Noch  rende l’insieme più verosimile e variegato. Nella parte bassa fa bella figura qualche cespuglio Polak e qualche ciuffo d’erba Model Scenes.

Vegetazione
Vegetazione

La vegetazione nei pressi del portale è di tipo a cespuglio e discendente. La tecnica di realizzazione è quella già descritta. Mancano ancora le querce, mentre qualche cespuglio di ginestra trova spazio fra il sottobosco.

Vegetazione
Vegetazione

In attesa dei segnali e della palificazione, arricchiamo la scena con qualche dettaglio. Il canale che ospita i cavi di servizio (viola e verdi) in cemento è realizzato con profilati Evergreen. Le tabelle dei ranghi di velocità in plasticard con numeri stampati su carta. Applichiamo anche i picchetti ai lati delle rotaie esterne.
Non appena avremo terminato la progettazione dei pali LS completeremo l’opera ed applicheremo, come giusto da ultima, la catenaria.

Dettagli della linea
Dettagli della linea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *